mercoledì 8 aprile 2015

[MUSICRAISER] Café Jerusalem, l'ultima fatica dei Radiodervish

I Radiodervish sono da anni uno dei gruppi di punta della world music italiana, fondato nel 1997 sospeso tra Puglia e Palestina. Rappresentano una delle tante scoperte di Massimo Zamboni e Giovanni Lindo Ferretti che nel 1998 produssero il loro primo album "Lingua contro lingua" per la storica etichetta indipendente I Dischi del Mulo. Tra spiritualità e atmosfere mediterranee i Radiodervish hanno prodotto una decina di album tra studio e live tutti all'insegna dell'eleganza stilistica.

Stavolta i Radiodervish scelgono il crowdfunding di Musicraiser per produrre il loro prossimo album che si chiamerà Café Jerusalem attraverso il quale proveranno "a dare voce e suono ai ricordi sbiaditi di una società che ha vissuto una travolgente trasformazione intorno alla metà del secolo scorso nella città di Gerusalemme". Affinché ciò sia possibile è necessario raggiungere un obiettivo minimo di 7.000 euro.

Il parco-ricompense è piuttosto ricco: oltre all'album in vari formati, super-sponsorizzazione. showcase e live concert credo sia interessante segnalare le riduzioni per allo spettacolo "Café Jerusalem" che si terrà al Teatro Stabile di Genova nei giorni 18 -19 - 20 - 21 - 22 marzo, la partecipazione alla festa per la pubblicazione del disco con buffet etnico, il libro "Gerusalemme senza Dio" di Paola Caridi, da cui ha preso ispirazione il disco.

A circa 25 giorni dalla fine del periodo di offerta la raccolta ha già raggiunto il 75%.

Perché finanziare il progetto?

Perché i Radiodervish vanno al di là della musica ma sono una rara espressione in Italia del dialogo e della cultura tra i popoli.