domenica 8 marzo 2015

Le 10 donne più belle secondo Sei Tutto L'Indie Di Cui Ho Bisogno

Una settimana prima dell'8 marzo abbiamo chiesto che è la donna più bella dell'indie italiano su Sei Tutto L'Indie Di Cui Ho Bisogno, la community Facebook sull'indie italiano che curo da ormai più di un anno e mezzo.

Dall'analisi delle citazioni e dei likes questa è la top ten che ne è venuta fuori, illustrata in ordine crescente:


#10. ILARIA BAIA CURIONI (L'OFFICINA DELLA CAMOMILLA)

La giovane tastierista viene arruolata nel 2012 dal leader dell'Officina da Francesco De Leo col quale aveva frequentato la stessa scuola a Rapallo.


#9. MARGHERITA VICARIO

Un caso davvero particolare: attrice televisiva affermata e conosciuta al grande pubblico grazie ai Cesaroni, la romana Margherita ha una seconda attività come cantautrice che non tutti conoscono. E anche lì mostra un grande talento.


#8. ILARIA D'ANGELIS (A TOYS ORCHESTRA)

Una delle tante bassiste della musica rock, la fascinosa Ilaria è componente della band campana A Toys Orchestra, che si sono fatti strada anche fuori dai confini italiani grazie a un alternative rock ben suonato e cantato in lingua inglese.


#7. ANNA VIGANO' (L'OFFICINA DELLA CAMOMILLA)

La rossa chitarrista bresciana, anche lei arruolata nell'Officina nel 2012, ha alle spalle un ottimo background artistico grazie all'esperienza negli Intercity dei fratelli Campetti. Grande personalità, soprattutto sul palco.


#6. ALESSANDRA CONTINI (IL GENIO)

Di origine leccese, cantante e ovviamente bassista, membro femminile del duo Il Genio con Gianluca De Rubertis. Sicuramente una delle donne più sensuali dell'indie italiano, non solo per la sua particolarissima voce sospirata ma anche per il famosissimo ballo ammiccante nel video del tormentone Pop Porno.


#5. GAIA D'ARRIGO (L'ORSO)

Polistrumentista raffinata (violino, tastiere, ecc.), e seconda voce dell'Orso, la messinese Gaia ha contribuito in maniera attiva ad imprimere un marchio inconfondibile al sound de L'Orso.


#4. ROBERTA SAMMARELLI (VERDENA)

La bassista bergamasca Roberta è quasi una leggenda, poiché è il simbolo dell'anima femminile rock della scena indie italiana.


#3. CLAUDIA LAGONA (LEVANTE)

Siciliana di Caltagirone, Levante è la cantautrice più lanciata del panorama indie italiano, grazie al successo radiofonico del singolo Alfonso, cui è seguito l'ottimo album Manuale Distruzione. Ora è nuovamente in studio per le registrazioni del nuovo album Abbi Cura Di Te per Carosello Records.


#2. LETIZIA CESARINI (MARIA ANTONIETTA)

Sensualità rockettara, spirito e grinta ribelle, la giovane cantautrice marchigiana scoperta da Dario Brunori è ormai una realtà della musica indipendente italiana e punta di diamante femminile de La Tempesta Dischi.


#1. RACHELE BASTREGHI

Anche la toscana Rachele, come Roberta Sammarelli, in questa speciale classifica rappresenta la storia. Nota come voce particolarissima dei Baustelle capace di fondersi alla perfezione con quella di Francesco Bianconi. Dopo una serie di prestigiose collaborazioni (in primis Afterhours) il 2015 rappresenta l'anno dell'esordio solista con l'album Marie.
E la community di Sei Tutto L'Indie Di Cui Ho Bisogno l'ha scelta come la più bella della scena indie nazionale.


Ovviamente la scena femminile indie italiana non si ferma a questi nomi. Alcuni sono stati citati ma non sono rientrati in classifica come Missincat, Simona Marrazzo (Brunori SAS), MEry Fiore, Angela Baraldi (ora con i Post-CSI), Diletta Casanova (Plastic Man).

Ne cito qualcun altra che nessuno ha nominato: Meg, Cristina DonàCostanza Delle Rose e Erica Terenzi (Be Forest), Elisabetta Imelio (Sick Tamburo), Simona Gretchen, Serena Ganci e Simona Norato (ex Iotatola), Roberta Carrieri, Erica MouVeronica Lucchesi (La Rappresentante Di Lista), Beatrice AntoliniTying Tiffany, Thony, Femina Ridens e Alessandra Perna (Luminal).