mercoledì 7 novembre 2012

Musicraiser, progetti della settimana: I Science e Noise Channel

Vorrei aprire la mia rubrica con due progetti molto interessanti e totalmente differenti tra loro:

I Science - Videoclip for the song "The Good"

Noise Channel - Che cos'è la musica video. Documentario


I SCIENCE

Il progetto di I Science è stata la prima grande sorpresa per Musicraiser. Si tratta infatti di un simpaticissimo gruppo proveniente direttamente dal Senegal. Il video di presentazione rapisce per la creatività e  una coinvolgente allegria. Il loro obiettivo è finanziare il video del singolo "Feel Good" estratto dall'album "Ayyy the Science of Sciences" che uscirà il prossimo dicembre. Il video sarà al centro della promozione dell'album.
Il minimum goal è pari a 500 euro, che qui in Europa saranno relativamente poco ma in Senegal sono un bel gruzzoletto.
Tra le ricompense troviamo un cappello (25 €), una canzone scritta apposta per il raiser (50 €), un concerto acustico su Skype (80 €) o un video personalizzato per il raiser (100 €).
Ma chi sono gli I Science? Si tratta di un trio indipendente hip hop/reggae/soul/afro/funk che nasce nel 2010  dalla fusione di due collettivi. Staz infatti proviene dai Still mentre Cori (italo-egiziana) e Belbach provengono dai franco-senegalesi LZ3; Staz e Cori sono marito e moglie. Le loro canzoni spesso forniscono un messaggio impegnato e ispirato alla realtà africana che li circonda ma anche dai loro viaggi in giro per il mondo.

Sinora sono stati raccolti 385 euro, ne mancano solo altri 115!!! Che aspettate raisers? Sosteniamo questo simpatico e coinvolgente trio senegalese!



NOISE CHANNEL

Da appassionato del movimento indipendente italiano si tratta di uno dei progetti più interessanti e culturalmente più nobili attualmente presenti sulla piattaforma Musicraiser. 

Noise Channel è una web tv milanese che si propone come punto di riferimento per gli artisti indipendenti. I suoi attuali sforzi produttivi sono concentrati verso un progetto tanto ambizioso quanto affascinante: "Che cos'è la musica indie" di Gianluca Cesale e Antonio D'Andrea, un documentario in giro per l'Italia alla scoperta dei luoghi dove si sviluppa l'underground italiano, poiché, come recita il video di presentazione: 
C’è un mondo di musicisti e di etichette indipendenti.
C’è una scena musicale nascosta che nonostante tutto continua ad andare avanti.
C’è una realtà che si nutre di musica, un movimento artistico motivato da una sola ragione: la passione.

Per realizzare questo progetto sono necessari 5.000 euro. Le ricompense sono svariate e accattivanti:  si va ad esempio dal ringraziamento nei titoli di coda (10 €) alla maglietta ufficiale del documentario (25 €), dalla possibilità di essere direttore della webtv per un giorno (150 €) fino all'opportunità della realizzazione del videoclip per la propria band (500 €). Come dire: fatti realizzare il videoclip musicale da Noise Channel, spendi  500 euro e finanzi nello stesso tempo un progetto importante. 

Attualmente il progetto è fermo all'1%, ma mancano ancora 45 giorni e non può essere assolutamente ignorato da chi ama la cultura musicale indie o comunque la musica italiana in generale.


p.s. a proposito dell'efficacia della campagna comunicativa, sarebbe stato carino se il video di presentazione fosse stato realizzato attraverso un appello di diversi artisti della scena indie italiani in stile video "Siamo Così Indie" de Lo Stato Sociale.