giovedì 27 novembre 2014

[MUSICRAISER] Il ritorno degli Intercity



Gli Intercity sono un apprezzato collettivo bresciano attivo già da diversi anni sulla scena indipendente e che ha vissuto sinora una storia abbastanza movimentata, con diversi cambi di nome e formazione.

Dopo 3 dischi in inglese a nome Edwood (“Like a movement” del 2004, “Punk music during the sleep” del 2007, “Godspeed” del 2010) e dopo due dischi in italiano a nome Intercity (“Grand piano” del 2009 e “Yuhu” del 2012, con alla chitarra Anna Viganò, passata nel frattempo all'Officina Della Camonilla), nel 2013 tornano con un nuovo album Fabio e Michele Campetti, con Paolo Mellory Comini e Gian Nicola Maccarinelli pubblicando il primo disco a nome Campetty.

Il comune denominatore di queste esperienze artistiche sono i fratelli Fabio e Michele Campetti e un rock raffinato e intimista che ha ben impressionato la critica.

Ora, di nuovo sotto il nome di Intercity, i fratelli Campetti si rivolgono al crowdfunding di Musicraiser per produrre "Amur", l'album del ritorno come Intercity con un obiettivo minimo di 2.200 euro necessari per coprire le spese di mastering, stampa, promozione e distribuzione.

La lista delle ricompense è estremamente ricca: album in varie edizioni (perfino una in musicassetta) gli immancabili prodotti di merchandising, stampa fotografica di una suggestiva collezione di fotografie,ingressi al party "Amur", comparsata nel videoclip, unplugged a casa del raiser.

Di certo gli Intercity potranno fare leva su tanti fan  ed estimatori accumulati nel corso degli anni e che attendevano questo ritorno.