lunedì 17 marzo 2014

[Musicraiser] Progetto della settimana: Finalmente Musica - Siruan

Il bellunese Matteo Gracis aka Siruan è uno dei personaggi più coerenti della scena indipendente italiana. Ribelle, diretto, sempre in prima linea nelle questioni impegnate quali liberalizzazione delle droghe, NO TAV, valorizzazione del Cadore, lotta alla corruzione politica e sopratutto per quella musica libera che rifletta il suo modo di vedere la vita.

Rapper molto apprezzato in tutta la penisola comincia quasi per gioco: viene notato da Lucio Dalla che lo invita ad aprire un suo concerto, pubblica un paio di street album e firma con una etichetta milanese con la quale incide "Brividi". Nel presentare il progetto per il secondo disco Matteo ha un'accesa discussione con la label che gli impone compromessi alquanto osceni, e decide di strappare letteralmente il contratto.

Alla vana ricerca di un'etichetta che soddisfacesse le sue richieste Siruan è tentato nel mollare tutto ma è l'affetto del pubblico e farlo desistere, soprattutto i commenti dei tantissimi fan su Facebook.



Circa un anno fa, qualche settimana prima che rompesse con la sua etichetta discografica, intervistai Matteo su questo blog e gli chiesi cosa fosse per lui la musica indipendente. Mai domanda fu più profetica e questa la sua risposta:

La musica indipendente per me è la musica libera. La musica non filtrata, quella fatta per il solo piacere di essere suonata e fatta ascoltare. Senza altri fini. Io sono sempre stato e sempre sarò un artista indipendente, per il semplice fatto che la musica per me è una passione e tale deve rimanere. Non mi interessa trasformarla in un lavoro e anzi, in un certo senso mi impegno anche perché non lo diventi. Mi piace dire che non faccio musica per fare soldi, ma faccio soldi per fare musica (lo diceva Walt Disney riguardo i suoi film).
Chiacchierando un po' gli accennai di Musicraiser e dopo diversi mesi è maturata in lui l'idea che la popolare piattaforma di crowdfunding musicale fosse la naturale soluzione al proprio incontenibile bisogno di libertà artistica: 100% indipendente con fan ed estimatori che diventano gli unici veri produttori del disco, senza compromessi e fuori da qualsiasi logica meramente commerciale.

L'album che Matteo sogna di realizzare da più di un anno si intitola Finalmente Musica e vede la collaborazione di diversi artisti affermati: Eugenio Finardi, Danti (Two Fingerz), Inoki, Santiago, Caneda e Huga Flame. Il disco in realtà è pronto (mancano copia fisica e master) e il ricavato della campagna servirà a ripagare parte della produzione, sostenere le spese per la realizzazione dei cd e il videoclip del singolo con Finardi. Il budget minimo richiesto è pari a 3.000 euro.

Le ricompense sono molto interessanti, ne segnalo alcune:

- La copia fisica del cd "Finalmente Musica" autografata, con dedica + il nome del raiser pubblicato nei thanks sul booklet (30 €);
- La copia fisica del cd "Finalmente Musica" direttamente a casa  + 30 minuti di chat privata via Skype, per farmi tutte le domande che desideri (voce + webcam). (40 €)
- La copia fisica del cd "Finalmente Musica" + una cena insieme a Siruan in data e luogo da definire, a scelta in 2 locations: nel cuore delle splendide Dolomiti o nella magica Venezia. (max 3 persone) (200 €)
- Per raiser artisti: la copia fisica del cd "Finalmente Musica" + una collaborazione sul disco del raiser. Siruan inciderà una sua strofa sulla strumentale che gli sarà mandata, nel suo studio di fiducia (a Treviso). (300 €)
- Il logo del raiser (compreso di eventuale sito web + contatti) sul booklet del nuovo cd "Finalmente Musica" e sul sito ufficiale www.siruan.it (500 €).

A 56 giorni dalla fine del periodo di offerta la percentuale del raccolta è già al 9%. Forza raisers, a voi la possibilità di essere co-produttori di musica 100% indipendente!!!

Link alla campagna Musicraiser: http://musicraiser.com/it/projects/2172-finalmente-musica

Aggiornamento 06/05/2014 - a una settimana dalla fine il sogno di Matteo è sempre più vicino: più di 2.500 euro raccolti e percentuale pari all'84%.