martedì 11 ottobre 2011

Nichi vs. Nichilisti, i rumors della politica da Facebook

Oggi, alle ore 11.37 Nichi Vendola, dalla sua fan page su Facebook pubblica il seguente status:

"L'Italia è un Paese barocco che si aggroviglia sempre: l'unica strada è quella delle elezioni anticipate. Veltroni sbaglia sul governo tecnico. Non si possono affidare scelte politiche ad un Governo tecnico".
Report delle ore 20.33:
- 65 persone hanno condiviso lo status sulla loro bacheca;
- a 552 persone piace lo status;
- 130 persone hanno commentato.
Con i social media per comprendere quale aria tira nella politica non c'è niente di meglio che andarsi a spulciare i commenti agli status dei politici stessi. Nichi Vendola è uno dei poltici più attivi nel mondo dei social network (vedi anche Twitter), e grazie a tali strumenti ha saputo attrarre il consenso e la partecipazione di tantissimi giovani in tutta la Penisola. Un atto coraggioso poiché mettersi in gioco direttamente su un social network come Facebook non è come andare in TV, soprattutto in trasmissioni come Porta a Porta e Ballarò (un po' meno il compianto Annozero) dove i politici possono parlare quanto voglio senza che alcun esponente del Popolo Sovrano possa controbattere, fare domande, in ogni caso dire la sua. Tutto resta circoscritto ad un diatriba tra politici, a volte molto accesa ma che troppo spesso finisce "a tarallucci e vino" nella vita parlamentare.
Su Facebook invece spesso la gente finisce per rispondere impietosa al politico che pensava con una bella frase ad effetto di racimolare consensi.
Nel caso in specie mettendo in ordine tutto questo mucchio di input e output di commenti e tralasciando i vari "mi piace", si può notare un certo malcontento di una fetta dell'elettorato di sinistra che non crede più nella sinistra stessa, oltre che nella destra, possiamo parlare paradossalmente di Nichilisti di sinistra.
Le invettive colpiscono lo stesso malcapitato Nichi, reo, secondo molti "commentatori", di preferire le elezioni al  governo tecnico poiché smanioso di potere per potersi candidare a premier. Volendo dare un sunto Queste evidenze fatte da chi ha commentato risultano essere le seguenti:
- per diversi pugliesi Nichi anziché concentrarsi sulla sua regione, in particolare sulla sanità, sta guardando troppo alle questioni nazionali; 
- il governo tecnico sarebbe comunque la migliore soluzione poiché la sinistra non rappresenta un'alternativa valida e non è in grado di scendere in campo con un programma unitario.
- i politici sono ritenuti fondalmentalmente degli incapaci, immorali e tagliarsi lo stipendio sarebbe un passo dovuto per contribuire e fronteggiare la crisi;
- Vendola parla molto bene l'italiano ma...
- senza una nuova legge elettorale delle elezioni anticipate risultano irragionevoli;
- Veltroni è uno dei maggiori responsabili del suicidio della sinistra, in ogni caso il Partito Democratico è e sarà sempre inaffidabile, allora meglio restare divisi che unirsi.
Ahi Nichi, i tempi della tua Fabbrica ora sembrano così lontani, la gente sta cominciando a perdere la pazienza di certi sterili dibattiti politici. Nonostante tutto io vorrei provare ancora a fare il tifo per te.. Intanto, il Grande Fratello Social Media che ti ha trascinato alla vittoria della tua regione ora ti guarda e ti giudica, spesso impietosamente!